Home > Repertorio > Uomo e Galantuomo
Compagnia Masaniello O' SCARFALIETTO
regia di Alfonso Rinaldi

Durata: 120'
Data debutto: 25 ottobre 2018


Visualizza la photogallery
Visualizza la locandina

"O' scarfalietto" (lo scaldaletto) Ŕ una delle commedie pi¨ divertenti di Eduardo Scarpetta.

Scritta nel 1881, Ŕ ispirata all'opera francese "La BoulÚ" di Meilhac e HalÚvy.
Il personaggio centrale, Felice Sciosciammocca, Ŕ una maschera tra le maschere, che racchiude in sÚ le esigenze dell'autore di dare sfogo alla fantasia, coniugandola con la realtÓ quotidiana che esprime i caratteri fondamentali della commedia napoletana.

Compagnia Masaniello Il primo atto si svolge nella casa di Amalia e Felice Sciosciammocca, da poco sposi, i quali, a seguito di continui litigi che vedono coinvolti anche i loro camerieri Michele e Rosella, decidono di separarsi, chiamando in causa i loro "curiosi" avvocati Anselmo Raganelli ed Antonio Saponetta.

In una delle liti tra i coniugi, viene coinvolto anche il malcapitato Gaetano Papocchia, classica "macchietta" partenopea, che si trova per caso presente presso la loro abitazione per prendere in affitto una casa di loro proprietÓ nella quale sistemare la sua amante, la cantante Emma Karcioff.

La scena del secondo atto è ambientata dietro le quinte del teatro dove lavora Emma, nel quale fervono i preparativi per il nuovo spettacolo.
Qui si reca spesso Gaetano, che ricopre di gentilezze la bella cantante.

E qui, alla ricerca di quest'ultimo, capitano anche Felice e Amalia, i quali pretendono a tutti i costi che egli diventi loro testimone nella causa di separazione.

Nella confusione generale, si inserisce anche Dorotea, moglie di Gaetano, personaggio decisamente sui generis e carico di una comicità effervescente, la quale, venuta a sapere della tresca di suo marito con Emma, Ŕ decisa a chiedere giustizia.
Compagnia Masaniello

Compagnia Masaniello Il terzo atto Ŕ ambientato in un'aula di Tribunale, dove convengono tutti i personaggi della commedia e dove, dopo le testimonianze e le irresistibili deposizioni ed arringhe degli intervenuti, il Presidente sta per plocamare il verdetto finale.

Ma, nell'atmosfera esagerata e inverosimile delle storie di Eduardo Scarpetta, come andrÓ a finire?

Questo classico di Scarpetta, nell'adattamento del regista Alfonso Rinaldi, rimane, fino al finale, un vortice inarrestabile di crescente e travolgente comicitÓ, che risucchia il pubblico in una spirale di trovate alle quali diventa impossibile opporre resistenza.
Copyright ę 2008 Compagnia Masaniello - C.F. 9760523001